Diocesi di Tortona
Home
cerca:
Domenica, 19 Settembre 2021
Il Vescovo

Navigazione

 


Ultime Notizie


La DiocesiLa CuriaOrganismi PastoraliVicariati e Parrocchie

Lettera pastorale 2020

Materiale e sussidi covid

Preghiera Vocazioni

Notizie - Al via gli incontri di Pastorale Familiare

Sabato 8 Novembre ha preso avvio il nuovo ciclo di tre incontri organizzati dalla Diocesi per le coppie. L’iniziativa è volta a dare continuità all’esperienza del precedente anno pastorale, in cui si sono tenuti altrettanti incontri per le coppie interessate ad organizzare e condurre i percorsi di preparazione al matrimonio. Per favorire la partecipazione, le riunioni si sono tenute rispettivamente a Novi Ligure nelle sale della parrocchia di S. Pietro e a Stradella presso la parrocchia, così come, per lo stesso motivo, gli incontri dell’anno scorso si sono svolti presso le parrocchie di Arquata Scrivia e di Broni.

La localizzazione geografica quindi, pur leggermente diversa, risponde anche quest’anno allo stesso sforzo di avvicinare il più possibile le proposte formative ai potenziali fruitori. Anche lo stile espositivo è più accattivante di quello a cui si è normalmente abituati. Bandite le file orizzontali di sedie con gli ascoltatori schierati frontalmente ad ascoltare in silenzio esperte prolusioni, i partecipanti si trovano in cerchio a condividere col gruppo le proprie esperienze sulla questione di volta in volta proposta. La conversazione è guidata da altre coppie che hanno compiuto un lungo percorso formativo e sono sostenute, nella conduzione, da un ben strutturato materiale di supporto. Tuttavia vivono, in quanto coppie, le problematiche proposte nello stesso modo e con le stesse dinamiche dei partecipanti. Ciò normalmente attiva un piacevole clima di condivisione in cui ognuno parla delle proprie esperienze e ascolta quelle altrui scoprendo, nella somiglianza o diversità dei vissuti particolari, la sorprendente univocità dell’umano.

Gli incontri di quest’anno vertono sulle dinamiche relazionali, sulla comunicazione nella coppia e nei gruppi e sulla spiritualità della coppia. L’anno scorso, primo anno di questa esperienza, si è voluto condurre le coppie partecipanti attraverso le tappe di un percorso per la preparazione al matrimonio, in modo da far vivere direttamente l’esperienza di un cammino articolato seguendo l’impostazione raccomandata dalla diocesi e dalla Chiesa tutta. Un’articolazione che enfatizza il ruolo centrale delle coppie sposate nell’accompagnare i fidanzati verso il matrimonio cristiano, raccontando loro la bellezza e le difficoltà dello stare insieme. Una narrazione che è occasione di crescita per tutti, coppie giovani e coppie più consolidate, e che dovrebbe proseguire in una relazione di amicizia e di reciproco aiuto nel tempo. In questo modo le famiglie mettono a fattor comune il tesoro delle rispettive esperienze e crescono insieme, formando l’edificio di una Chiesa che è e vuole essere sempre più famiglia di famiglie.

Questa prospettiva richiede di sviluppare le proprie abilità relazionali e di maturare nella conoscenza delle dinamiche dentro le coppia e tra le coppie. Come detto, questo è appunto l’obiettivo degli incontri di quest’anno che, quindi, possono avere un’utilità immediata anche per le stesse coppie che intervengono agli incontri. Nel primo di questi si è parlato della comunicazione. All’inizio si è considerata la sua fase più importante ma spesso sottovalutata: l’ascolto. Si è passati al significato di comunicazione e della sua struttura per individuare cosa veramente occorre per comunicare autenticamente, concludendo infine con una riflessione sull’ascolto della Parola. Tutto ciò valutando insieme come le diversità di ciascuno (di genere, di cultura, di storia personale e famigliare) possano influenzare e anche distorcere la comunicazione. I partecipanti hanno condiviso le proprie dirette esperienze e nei gruppi si è creata un’intimità rispettosa che ha lasciato in tutti una bella sensazione.

Quella stessa sensazione che rivivremo ai prossimi incontri, il 17 gennaio e il 14 febbraio , negli stessi locali di Novi e Stradella in cui speriamo di trovare altre coppie con cui condividere questa preziosa occasione di scoperta.

Rita ed Alessandro

Anche a Stradella sono state rilevate alcune riflessioni sulla giornata:

dialogo, ascolto e autoascolto,bisogna saper ascoltare,l’ascolto implica partecipazione. ascolto e’ capire quello che il partner ti sta dicendo, impariamo ad ascoltare.

Molte coppie affermano di litigare spesso, litigi intensi e appassionati, le cui cause sono da riferirsi a questioni semplici, ordinarie, a volte banali. La coppia che racconta di questi litigi è stupita essa stessa e non sa spiegarsi il motivo di tanta collera di fronte a problemi altrettanto irrilevanti.

Se dopo la “tempesta” non ci imponiamo di farlo, la quotidianità sopravanza e ci sono mille buone ragioni per rimandare a domani la frase da condividere e le scuse da dirsi assolutamente subito e sottolineo subito.

Noi in primis l’abbiamo toccato con mano; conoscere in anticipo e bene le altrui e le proprie carte non aiuta molto, lo “scontro” è in agguato.

Siamo sicuri che non esiste la ricetta giusta del dialogo di coppia, si impara solo con il tempo ed insieme continuando a lavorarci sopra. Ogni coppia trova la sua soluzione che va bene oggi ma che domani sarà di nuovo da mettere in discussione.

Sappiamo di parlare lingue differenti e di avere tempi di reazione diversi, per cui il nostro più grande sforzo nel dialogo è proprio quello di metterci nei panni dell’altro e sforzarci di vedere quello che l’altro vuole comunicare a suo modo e allo stesso tempo cercare di parlare con parole che l’altro sa ricevere come gesti d’amore e attenzione.

Scoprire che un mio gesto di “quotidianità” è letto dall’altro come semplice atto dovuto, laddove era stato fatto come gesto di “disponibilità” può essere alquanto frustrante…

Occorre avere la costanza di continuare a ricercare il modo giusto per entrare in sintonia con l’altro, un po’ come se fossimo due ricetrasmittenti che continuano a cambiare la frequenza di trasmissione e alle quali continua ad essere necessaria una risintonizzazione.

Continuare ad alimentare la consapevolezza che la nostra relazione d’amore non riguarda soltanto Noi coppia

Dio ci ha scelti non solo per stare bene nella coppia, ma per testimoniare il nostro amore alle altre coppie.

La famiglia è chiamata ad essere una “piccola chiesa domestica”.

Anna ed Enzo

 

Data: 10/11/2014



Archivio Notizie: Al via gli incontri di Pastorale Familiare

Stampa
Stampa

Area Riservata

:
:

Calendario
«Settembre 2021»
LuMaMeGiVeSaDo
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Mese corrente


 


©2010 - Diocesi di Tortona

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Powered by NetGuru Energized by LamorfaLAB