Venerdì, 24 Maggio 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

Giovanissimi e scuola: accoppiata vincente!

BRUSSON - “Questa è la mia scuola - la casa dove posso stare bene con te”. E in effetti è la scuola il fulcro della vita dei ragazzi.
Lo studio, i professori, i compagni, le vacanze, gli esami: tutto è scandito dai ritmi della scuola; e l’Azione Cattolica, con questo titolo, alla scuola ha proprio dedicato il suo campo Giovanissimi a Brusson.
Un’occasione nel bel mezzo dell’estate per riflettere e confrontarsi sulle diverse sfaccettature della vita in classe ed esercitarsi a “fare” la buona scuola, perché il tempo speso fra i banchi non passi come statico processo di apprendimento, ma vivo appassionarsi al conoscere e al sapere, promuovendo lo scambio di idee e soluzioni ai problemi che coinvolgono in prima battuta gli studenti.

Le attività dei cinque giorni di campo sono ruotate attorno alle tre categorie, citate da Papa Francesco, a cui la scuola educa: il vero, il bene e il bello.
Attraverso assemblee dinamiche, attività di gruppo e testimonianze delle figure di don Lorenzo Milani e del premio Nobel Malala Yousafzai, i ragazzi hanno trovato gli spunti per raccontare la loro scuola, sperimentando l’importanza della fiducia e della collaborazione sia tra studenti sia tra studenti e professori.
Oltre all’equipe Giovani e al suo assistente (nonché insegnante) don Claudio Baldi, sono intervenuti due veterani dell’Azione Cattolica, Roberta Angeleri e Gianfranco Agosti, vicepresidi in due licei della diocesi, il direttore dell’Ufficio scolastico diocesano, don Luca Ghiacci e il nostro Vescovo Mons. Vittorio Viola con il quale abbiamo condiviso una bella camminata e, giunti in cima, la celebrazione della Santa Messa.
Un altro bell’incontro ha impreziosito l’esperienza: quello avvenuto nella sala consiliare del comune di Brusson con il sindaco e l’amministrazione.
Un’opportunità per verificare sul campo gli sforzi dell’impegno per la società e quell’interesse verso il bene comune che è al centro dei propositi educativi della scuola.

Questa sensibilizzazione è volta anche a promuovere, con la collaborazione dei ragazzi, la nascita di un gruppo MSAC, il Movimento Studenti di Azione Cattolica, già presente in molte realtà diocesane, al fine di portare direttamente fra i banchi di scuola le idee scaturite da occasioni di crescita e scambio come queste, e sollecitare il confronto con tutti i compagni, sfruttando al meglio gli organi collegiali di cui dispongono gli studenti, come le assemblee di classe e d’istituto.
I ragazzi possono e devono dire la loro, affinché, con l’intesa degli insegnanti, l’esperienza scolastica dia i migliori risultati possibili per tutti.

E per concludere, una gita in pullman al colle del Gran San Bernardo: a 2400 metri a dirci ancora una volta quanto è stato bello il tempo trascorso insieme.
Anche la Casa Alpina, in fondo, è una piccola scuola. Che educa alla vita vera, buona e bella in Cristo.
 

Massimo Guerra

Data: 16/09/2015



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona