Lunedì, 17 Giugno 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

Mons. Marini a Pontecurone

L’82° anniversario della morte di Don Orione è stato ricordato nel suo paese natale

PONTECURONE - Un’omelia straordinariamente coinvolgente e illuminante quella che il vescovo Mons. Marini, ha rivolto domenica 13 marzo ai fedeli presenti nella Collegiata di S. Maria Assunta durante la celebrazione solenne per l’82° anniversario della morte del santo pontecuronese.

Il pastore della Diocesi ha fatto sue le parole ardenti d’amore dell’apostolo Paolo: «Fratelli carissimi e tanto desiderati, mia gioia e mia corona».
Ha esortato a sentirsi amati e desiderati dal Padre, sottolineando la certezza di una predilezione nel cuore del Signore: «Aver dato i natali a san Luigi Orione non è un segno dell’amore di Dio per questo paese, per questa terra? – ha detto – Non è il segno di un amore particolare che il Signore ha avuto per tutti quanti voi?».

Di qui la doverosa gratitudine per questo amore che ancora oggi tocca la vita e il cuore dei pontecuronesi e l’esortazione a rimanere saldi nel Signore.
E per farlo, il vescovo ha spiegato che occorre ascoltare la parola di Dio e fidarsi di Lui.

Hanno concelebrato i sacerdoti orionini della parrocchia (il parroco don Loris Giacomelli, don Carlo, don Pietro e don Oreste), insieme a mons. Piero Lugano, presidente dell’associazione culturale “Il paese di don Orione APS”, alla presenza del sindaco Valentino D’Amico, degli amministratori e delle associazioni del paese.

Nell’anno del 150° della nascita del santo, la celebrazione di domenica rappresenta una tappa importante nel cammino di fede e di crescita spirituale di tutti i devoti.

Marialuisa Ricotti

Data: 18/03/2022



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona