Sabato, 24 Febbraio 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

Il 16 dicembre Mons. Marini in dialogo con il gruppo di laici e religiosi della cattedrale

L’adorazione eucaristica produce frutti di bene nella Chiesa 

TORTONA - Nel tardo pomeriggio di venerdì, 16 dicembre scorso, nel Salone della Caritas diocesana, Mons. Guido Marini ha voluto incontrare il gruppo di persone – laiche e religiose – che si sono rese disponibili a garantire la loro presenza continuativa davanti al Santissimo Sacramento durante l’esposizione quotidiana in Cattedrale – lunedì, martedì, mercoledì e venerdì, dalle 8.30 alle 12 e al giovedì dalle 8.30 alle 20 – per l’adorazione silenziosa con l’intenzione prioritaria delle vocazioni al ministero ordinato.
Il vescovo, innanzitutto, ha rivolto espressioni di gratitudine a quanti si stanno impegnando in questo “servizio”; poi ha voluto chiarire e approfondire il senso e il valore dello “stare” davanti a Gesù Eucaristia, sia a livello personale sia di comunità ecclesiale, per superare uno dei principali ostacoli all’adorazione: la mancanza – vera o presunta? – di tempo.
Rispondendo a qualche domanda dei presenti, proprio sul-la apparente inconciliabilità tra “stare” e “fare”, e per dimostrare l’efficacia concreta che viene dal tempo “sprecato” per il Signore.

Mons. Marini ha citato Fulton Sheen, il vescovo statunitense, teologo e scrittore, ma soprattutto eccezionale predicatore radiofonico ed evangelizzatore televisivo negli anni ’30-50; egli, richiesto di svelare quale fosse il segreto del suo successo nella predicazione e nelle conversioni, dichiarò: «Il segreto del mio potere è che in 55 anni non mi sono mai perso di passare un’ora al giorno di Adorazione alla presenza di Gesù Nostro Signore nel Santissimo Sacramento.

È da lì che viene concepito ogni buon pensiero».

Mons. Marini si è soffermato a spiegare come l’adorazione sia un atto di fede, di speranza e di carità, e come rappresenti il prolungamento della celebrazione eucaristica e, quindi, dei suoi doni.

In chiusura dell’incontro, ha proposto un significativo paragone: come l’esposizione al sole produce l’abbronzatura, anche senza la specifica volontà di chi lo riceve e perfino mentre si dorme, così l’adorazione produrrà frutti di bene nella vita e nel cammino pastorale della Chiesa diocesana.

Luisa Iotti

Data: 24/12/2022



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona