Giovedì, 18 Luglio 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

Duomo di Tortona

Da circa un mese sono iniziati i lavori di restauro e risanamento conservativo sulle facciate del Duomo di Tortona che, data la dimensione dell'intervento, si protrarranno almeno fino all'autunno. Considerando la posizione del manufatto nel concentrico cittadino, adiacente a strade assai trafficate, ancorché in pieno centro storico, lo svolgimento dei lavori avverrà per lotti funzionali. Il primo lotto d'intervento riguarda la facciata Nord prospiciente via De Amicis.

Dalle fonti consultate e dai rilievi in loco non risulta sia stato mai eseguito un intervento organico di  restauro, in particolare sulle facciate secondarie in mattone a vista eccetto interventi puntuali e mirati. Tale situazione, associata agli effetti prodotti dagli agenti atmosferici e dall’inquinamento ambientale, ha comportato un progressivo rapido degrado di ampie porzioni della muratura. L'intervento è volto a ricostruire, restaurare, pulire in profondità, ripristinare e infine proteggere, il materiale di facciata, che, nel caso di quelle secondarie, è il laterizio.

Già oggi è possibile ammirare il primo tratto restaurato che consente di apprezzare il tessuto murario così come era oltre quattrocento anni or sono quando la cattedrale fu solennemente inaugurata.

La facciata principale del Duomo si presenta invece interamente rifinita a intonaco con tinta, apparentemente in discrete condizioni generali, ma con una situazione di degrado puntuale, più accentuato su alcuni elementi e non sempre evidente. Si notano alterazioni e distacchi delle tinteggiature più recenti, con sfogliature e cavillature limitate però allo strato pittorico.

Inoltre si può constatare una leggera decolorazione, anche se poco avvertibile, in considerazione della tenuità delle tinte. In questo caso le operazioni di restauro consisteranno nella profonda pulizia superficiale e successiva rimozione della tinta mediante operazioni di descialbo manuale degli strati di pittura (anche non integrale) prestando attenzione alla salvaguardia del supporto sottostante. Il supporto sarà così idoneo a ricevere la nuova tinteggiatura che riprenderà, in linea generale, l'apparato cromatico originale e saranno messe in evidenza le parti marmoree oggi nascoste sotto dipinture che ne hanno snaturato l’aspetto.

Le operazioni di restauro sono eseguite sotto la supervisione della Soprintendenza con la quale saranno concordati materiali, tecniche e cromatismi anche attraverso campionature in situ.

L'intervento è condotto dall'impresa IREAL di Ticonosco Vincenzo, con sede a Portalbera (PV), che da tempo opera nel settore ed è specializzata nel restauro di edifici e monumenti storici. La Direzione Lavori è condotta dall'Ingegner Giancarlo Galano.

L’importo dei lavori, compresa IVA, ammonta a circa €. 430.000 finanziati dalla Cei con il contributo dell’8xmille e dalla Fondazione Carige.

Dopo gli imponenti lavori promossi negli anni 1938-40 dal vescovo Mons. Melchiori e che riguardarono la parte interna, quelli attuali sono di una portata epocale e quella che è la chiesa madre e cuore dell’intera diocesi tornerà quindi, in un lasso di tempo ragionevole, a risplendere come in origine.

Data: 14/05/2013



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona