Diocesi di Tortona
Home
cerca:
Sabato, 23 Ottobre 2021
Il Vescovo

Navigazione

 


Ultime Notizie


La DiocesiLa CuriaOrganismi PastoraliVicariati e Parrocchie

Lettera pastorale 2020

Materiale e sussidi covid

Preghiera Vocazioni

Notizie - Beato chi canta

CASALNOCETO - Grande successo per l’edizione 2013 di “Beato chi canta”, la rassegna dedicata ai cori giovanili della diocesi promossa dal Servizio per la pastorale giovanile.

L’evento si è svolto nella serata di domenica 19 maggio in un luogo inconsueto per questo genere di manifestazioni: l’auditorium del centro “Paolo VI” di Casalnoceto.

Dieci i cori che hanno preso parte alla manifestazione, presentata da Massimo Guerra (alla seconda conduzione), con la partecipazione di Lara Lunaschi.

Dopo il saluto di don Cesare De Paoli, direttore generale della struttura, sono stati proprio i ragazzi ospiti del “Paolo VI” i primi a esibirsi, rompendo il ghiaccio con il brano “Carissimo don”, dedicato a don Francesco Remotti, indimenticato fondatore del centro.

Si sono inoltre esibiti i seguenti gruppi: “Le note di Dio” di Sale, “Arcobaleno di voci” di Santa Maria della Versa, “San Matteo” e “Sacro Cuore” di Tortona, “Coro giovani” di Casei Gerola, “San Giovanni Bosco” di Bressana Bottarone, “Giovanni Paolo II” di Broni e “Coro Cristina” di Vignole Borbera. In conclusione, gli educatori dell’Azione Cattolica dei Ragazzi hanno cantato e ballato l’inno ufficiale dell’anno associativo 2012/2013, che sarà la colonna sonora delle attività estive presso la Casa Alpina di Brusson.

Dopo le esibizioni e dopo il saluto del sindaco di Casalnoceto, Ernesto Vegezzi, ha preso la parola il vescovo mons. Martino Canessa, che ha voluto ringraziare don Cesare De Paoli e gli operatori del centro per l’ospitalità, e ha colto l’occasione per rimarcare l’importanza della struttura per la nostra diocesi. “Sono davvero felice che questa bella manifestazione si sia svolta proprio qui. Non so quanti di voi conoscessero il centro ‘Paolo VI’, ma dovete sapere che si tratta di un fiore all’occhiello per la nostra diocesi. Inoltre – ha proseguito – si tratta di una delle più grandi aziende del tortonese, che dà lavoro a moltissime persone”.

Il Vescovo ha poi voluto soffermarsi sulla rassegna canora e sul ruolo pastorale dei cori giovanili all’interno delle comunità. “Nelle nostre parrocchie c’è il rischio di ritrovarsi soli durante il cammino di fede, e la solitudine può dare luogo a un certo scoraggiamento. Questa sera vedo dei giovani che tentano di credere, e si ritrovano a farlo insieme, uniti dal canto”.

Nel salutare i presenti, ha poi rivolto il suo invito a partecipare alla prossima edizione: “Alcuni cori partecipano a questa rassegna fin dalla prima edizione, altri invece iniziano proprio questa sera la loro esperienza. Ritroviamoci anche il prossimo anno, a tenere viva questa proposta religiosa”.

I responsabili del centro hanno voluto omaggiare i gruppi che hanno partecipato alla rassegna con una composizione floreale, prodotta nelle serre della struttura dagli ospiti stessi.

Il “Paolo VI”, fondato a Caldirola nel 1966 e trasferito a Casalnoceto nel 1985, è un ente di riabilitazione extra-ospedaliera accreditato dalla Regione Piemonte. Si rivolge in particolare a giovani pazienti affetti da patologie psichiche e neurologiche, proponendosi, oltre al raggiungimento di obiettivi terapeutici e riabilitativi, di mettere al primo posto la persona e la qualità della sua vita. Il polo di Casalnoceto dispone di 60 posti letto di degenza residenziale.

p.f.

Data: 22/05/2013



Archivio Notizie: Beato chi canta

Stampa
Stampa

Area Riservata

:
:

Calendario
«Novembre 2021»
LuMaMeGiVeSaDo
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930     

Mese corrente


 


©2010 - Diocesi di Tortona

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Powered by NetGuru Energized by LamorfaLAB